Il 2 novembre, nel giorno della Commemorazione dei Defunti,  è tradizione che le persone si rechino a far visita alle tombe dei propri cari.

Un ricordo, una preghiera , un fiore: questa ricorrenza è  molto sentita in Italia,  per cercare comunque un segno di vicinanza con chi, purtroppo, non è più con noi fisicamente.

Per le persone anziane o con difficoltà motorie è spesso complicato andare al cimitero, e - per ovviare a questa problematica - è stata attivata una bella iniziativa ad Ascoli Piceno, nelle Marche.

L’Amministrazione Comunale, con la collaborazione dei volontari della Croce Verde,  ha messo a disposizione - all’ingresso del cimitero - alcune auto elettriche, per accompagnare le persone  in difficoltà al fine di limitarne lo sforzo fisico.

Il servizio prevede l’uso di queste “navette”  in orari  e giorni stabiliti, dall’ultima settimana di ottobre fino ai primi di novembre.

Devo dire che la notizia mi ha molto colpito. Sapevo della possibilità di potersi recare in auto in alcuni cimiteri, ma solo in quelli di grandi dimensioni, come ad esempio nel Campo Santo di Fermo.

Un simile impegno, invece, in ambito sociale, fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile. Se in particolari settori, c’è ancora molto da fare in materia di inclusività, questa occasione – a mio avviso - è un buon esempio di attivazione positiva. Da replicare e da divulgare in tanti altri cimiteri italiani.

Simona Bagnoli

Foto: Pixabay. com

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00