Novità all’orizzonte dall’ormai celebre Decreto Agosto: da oggi finalmente un aumento del numero dei beneficiari del “Buono viaggio”. Andiamo a conoscere nei dettagli di cosa si tratta e come poterne usufruire in questo tempo di pandemia che purtroppo stiamo ancora affrontando.

Il c.d. "Buono viaggio", introdotto dall'articolo 200-bis del Dl Rilancio e modificato dall'art. 90 del Decreto Agosto, si tratta di un buono da utilizzare per gli spostamenti effettuati a mezzo del servizio di taxi ovvero di Ncc (servizi di noleggio con conducente) in favore di persone fisicamente impedite o comunque a mobilità ridotta, con patologie accertate, anche se accompagnate. Da ora, grazie alla recente modifica, anche chi appartiene a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus COVID-19 o in stato di bisogno, residenti nei comuni capoluoghi di città metropolitane o capoluoghi di provincia. 

Tale disposizione ha permesso di incrementare il Fondo per il 2020 destinato alla concessione passa così da 5 a 35 milioni di euro, fino all'esaurimento delle risorse. Il buono viaggio dovrà essere utilizzato entro il 31 dicembre 2020 per gli spostamenti effettuati a mezzo del servizio di taxi ovvero di noleggio con conducente.

Questo Fondo permetterà di facilitare non solo la ripresa dell'attività di settore, ma anche e soprattutto la mobilità cittadina mediante l'utilizzazione di mezzi di trasporto diversi da quelli privati. Sempre rispettando le misure di contenimento adottate per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, questo sarà un aiuto efficace per gli utenti che potranno e vorranno utilizzare tutti i mezzi adibiti a servizi di trasporto pubblico locale. 

Per effetto dell'incremento si stima perciò un aumento dei potenziali beneficiari che passerà da 250.000 persone a circa 1,8 milioni persone; e un incremento del contributo pubblico al settore da circa 80 euro per ciascun titolare di licenza taxi o autorizzazione n.c.c. a circa 600 euro.

Oggigiorno, secondo i dati forniti dalla Direzione generale per la Motorizzazione Civile, le autovetture adattate al servizio di noleggio con conducente sono circa 28.000 e quelle adibite al servizio taxi circa 29.000.

Per quanto riguarda l’importo del buono, possiamo informarvi che il buono è pari al 50% della spesa sostenuta e che, comunque, non potrà superare i 20,00 euro per ciascun viaggio. Inoltre, tale buono deve essere utilizzato per gli spostamenti effettuati dal 15 luglio 2020 al 31 dicembre 2020.

L’individuazione esatta dei beneficiari del buono per il trasporto tramite taxi ed NCC spetterà ai comuni, che dovranno però garantire una corsia prioritaria alle famiglie maggiormente esposte agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da COVID-19 e tra quelli in stato di bisogno, privilegiando chi non ha usufruito di altre misure di sostegno pubblico. 

Ricordiamo infine che i buoni viaggio non sono cedibili, non costituiscono reddito imponibile del beneficiario e non rilevano ai fini del computo del valore dell'indicatore della situazione economica equivalente.

 

Ci troviamo davanti a un altro supporto dato alle famiglie che si trovano maggiormente in difficoltà, a un aiuto concreto per i lavoratori principalmente colpiti da questa terribile crisi e a una possibilità per riprendere a vivere al meglio le nostre città e la nostra indipendenza. Auguriamoci sempre che queste proposte, questi progetti, diventino la normalità.

 

Margherita Rastiello

 

 

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00