Buone notizie per i permessi di circolazione per disabili. Infatti, è stato trovato un accordo sullo schema di decreto per istituire una piattaforma informatica per uniformare i permessi di circolazione dei titolari del Contrassegno unificato disabili europeo, cioè il contrassegno unico disabili europeo che permette di circolare liberamente in tutte le città italiane, di accedere alle Zone a traffico limitato (Ztl) e di usufruire degli spazi di sosta riservati. Dopo aver consultato le associazioni delle persone con disabilità, la Conferenza Unificata tra Stato, Regioni ed Enti locali ha, infatti, approvato lo schema di decreto ministeriale predisposto dal Mims, con il ministero dell’Economia e delle Finanze e al ministero dell’Interno, nel tentativo di arrivare alla compilazione e la formulazione di un vero e proprio registro del CUDE: una piattaforma nazionale informatica che ha lo scopo di uniformare i permessi di circolazione dei titolari di contrassegno unificato disabili europeo.

Tutto ciò, porterebbe l'enorme vantaggio e beneficio di semplificare su tutto il territorio nazionale la vita dei titolari del contrassegno auto, i quali, prima di entrare in una ZTL, devono avvisare la stazione della polizia municipale del posto, comunicando la targa del loro mezzo per ottenere il permesso di passare, ed evitare così la multa. Con questo nuovo sistema, invece, l’accesso alle Ztl sarà più semplice e verrà garantito in tutto il territorio nazionale, in quanto gli uffici comunali di ogni città italiana potranno verificare l’abilitazione all’accesso alle Ztl della targa associata al contrassegno del disabile, oltre al fatto che il titolare  potrà comunicare direttamente alla piattaforma, in tempo reale mediante un’applicazione, l’uso di una targa diversa rispetto a quella dell’auto registrata.

Alessandro Cavernicoli

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00