Quella dei disabili è la seconda categoria più bersagliata su Twitter. Ciò che fa pensare molto è che quando si parla del mondo del lavoro e del tempo libero i disabli vengono trattati come diversi, ma quando si tratta di insultare vengono trattati come tutti gli altri. L'inclusione si dovrebbe concretizzare sotto tutti gli aspetti soprattutto sui diritti. E' assurdo pensare che una ragazza con sindrome di down sia una preda più facile da abbordare, desessualizzando così la donna, considerandola come un oggetto che si può manipolare e usare a proprio piacimento. Il rischio di passare da una violenza verbale a fisica è abbastanza alto, perchè se accetto o pronuncio un certo tipo di battute vuol dire che è presente in me il desiderio di mettere in pratica quanto detto nella specifica situazione. Sarebbe importante se ci fosse una legge ben mirata alla tutela delle persone disabili. Ovviamente è vero che le leggi vanno rispettate, ma se esse esistono il disabile può far valere i propri diritti ed essere rispettato, altrimenti si continuerà a parlare di storie di violenzxa sui disabili.

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00