Come dal titolo ci sono due nuovi progetti per quanto riguarda la lingua dei segni. Sono progetti importanti e quindi meritano di essere condivisi. Il primo è un corso di formazione sulla lingua dei segni, mentre il secondo è stato formulato e pensato dall’associazione Gocce di Sole Aps in collaborazione con l’associazione culturale Arte Nuova, l’Ente nazionale sordi sezione di Belluno e la cooperativa Blhyster Scs onlus, realizzato grazie ad un contributo concesso dal Pio istituto dei sordi. Il progetto si chiama “La voce nelle mani”, che vede la formazione di un coro che prevede l’utilizzo di due linguaggi: la musica e la lingua dei segni. Questo progetto ha lo scopo di creare un vero e proprio gruppo di lavoro per creare inclusione nelle scuole e per aiutare nella società futura quelle persone che sono in difficoltà. Essendo un progetto regionale viene proposto in tutte le province della regione appunto per far conoscere la lingua dei segni.

I due progetti sono stati al centro di un incontro di presentazione tenutosi online.

C'è da dire che entrambi i progetti hanno lo scopo  e l' intento di promuovere un’azione di squadra efficace per favorire l’inclusione degli alunni sordi, sordo-ciechi e con altre tipologie di deficit nelle scuole della provincia di Belluno e non solo per gli eventuali  compagni, ma anche gli insegnanti che sono poi i tutori e le persone adulte con i quali poi i ragazzi dovranno interagire. È proprio questo  rappresenta un importante valore che i promotori di questi progetti  sperano possano essere colti e apprezzati proprio perché facendo conoscere il mondo della lingua dei segni si può andare a migliorare quelle che sono le relazioni e la capacità di comunicazione propria di un individuo, indipendentemente se ha difficoltà o problematiche varie, favorendo pertanto l’aumento dell’interazione tra alunni con disabilità sensoriali e udenti e personale scolastico per rimuovere le cosiddette barriere.

Nello specifico si realizzeranno diversi corsi di formazione per docenti ed educatori in varie località della provincia e alcuni laboratori per le classi in cui sono inseriti alunni sordi, sordo-ciechi o con altre disabilità, mentre nell'altro progetto si parte dall'idea sperimentale  di fare musica creando e formando un coro formato da circa 50 coristi di tutte le età, sordi e non. Per tutti quelli che volessero avere maggiori  informazioni potete scrivere a [email protected]

Alessandro Cavernicoli

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00