Probabilmente questo articolo va un po' oltre le tematiche propriamente affrontate su questo sito, ma poiché è un qualcosa che interessa tutti noi, ho deciso comunque di parlarne per non farvi cogliere alla sprovvista. Dal 3 dicembre 2020 è cominciato il passaggio dei canali televisivi verso il cosiddetto DVB-S2 e che terminerà nel 2022. Qualcuno di voi avrà sicuramente visto qualche pubblicità che ha cominciato da un paio di settimane ad essere trasmessa in tv. In pratica e in modo semplice il sistema televisivo si aggiornerà e i canali che vediamo trasmetteranno solo in alta definizione. Per quanto non compreso ai più, è un qualcosa di necessario in quanto il progresso aumenta e cambia di continuo

Per tutti noi, questo comporta una semplice, ma al tempo stesso complicata situazione: i canali televisivi non saranno più visibili da tutte quelle persone che non dispongono di un televisore marcato DVB-S2 o che hanno un decoder satellitare in SD (standard definition). Qualcuno probabilmente se n’è accorto, mentre altri no, ma i primi canali che sono stati modificati dal 3 Dicembre 2020 sono stati: Nove, DMAX, Real Time, Cielo e TV2000. In realtà, già il 26 Novembre i due canali K2 e Frisbee sono entrati nel cambio in HD. Il problema pertanto è questo: se non si dispone di un televisore che abbia il cosiddetto DVB-S2 o un decoder in HD o in 4K non si potrà nel tempo di 2 anni più vedere alcun canale televisivo, proprio come è accaduto qualche anno fa, ricordate? Cosa fare allora? Innanzitutto, verificate che il vostro televisore abbia il talloncino DVB-S2 o Dgtvi Platinum, in genere è collocato dietro. Nel caso il bollino non fosse presente, dovete guarda sul manuale di istruzioni. In caso contrario, o acquistate un nuovo televisore HD o in 4K o vi dotate di un nuovo decoder HD o 4K Tivùsat, se il decoder che avete ha una risoluzione in SD. Per quanti dispongono invece già di un televisore e un decoder adatto, è possibile che in alcuni casi potrebbe essere necessaria una nuova sintonizzazione. Pertanto, se non vedrete alcuni canali, ma avete un televisore o un decoder adatto è per quel motivo. Naturalmente, il governo ha creato la possibilità di un piccolo bonus per l’acquisto dei decoder, pertanto informatevi prima di acquistare cosa dovete fare.

Tale bonus è rivolto al momento a tutti quelli che hanno un reddito ISEE inferiore a 21.265,87 euro. In questo caso, il Governo ha predisposto delle agevolazioni dell’importo di 50 euro, valide sia per l’acquisto di un nuovo televisore, che per un nuovo decoder, usufruibile sotto forma di sconto direttamente dal negoziante. Quello che vi consiglio è qualora doveste comprare una televisione o un decoder di accertarvi che sia predisposto per la nuova sintonizzazione DVB-S2 ed attenti ad eventuali sconti di televisori venduti a prezzi bassi, perché potrebbero essere televisore vecchi. Ma potreste anche optare per comprare un televisore vecchio in sconto e poi un decoder nuovo ad esempio. In generale, avverrà questo: In alcune zone d’Italia, tale passaggio, è già cominciato così che in modo graduale dal 2021 quasi tutti i canali Tivùsat saranno visibili solo in HD e 4K per arrivare al 2022 al passaggio definitivo del digitale terrestre.

Secondo quanto ho letto, ma potrebbe essere cambiato qualcosa a causa della pandemia e della crisi economica, le prime Regioni a eseguire il cambio di frequenza sono: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, provincia di Trento, provincia di Bolzano, Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna, tra il 1° settembre 2021 e il 31 dicembre 2021. Dal 1° gennaio 2022 e il 31 marzo 2022, sarà il turno dell’Area 1 che comprende Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna ed infine, tra il 1° aprile 2022 e il 20 giugno 2022 verrà effettuato il cambio di frequenza nell’Area 4, quindi in Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Marche. Questo non vuol dire che, come detto prima, alcuni canali non cominceranno prima del mese di settembre a modificarsi e quindi come detto dovrete sintonizzarli di nuovo. Vi do una dritta: è possibile capire se la propria televisione è adatta alla nuova ricezione andando sul canale 100 o sul canale 200 e se appare la schermata "Test HEVC Main10", allora si può stare tranquilli. In caso di assenza, tuttavia, potreste aver personalizzato i vari canali quindi, prima di tutto e comunque fate la sintonizzazione automatica dei canali. In generale, si può dire che i modelli creati dopo il 1° gennaio 2017 dovrebbero essere per legge in grado di ricevere il DVB-T2. Tuttavia, dipende sempre dai modelli. Un ultimo consiglio quindi: cercate tra le caratteristiche del vostro decoder o del vostro televisore e se avete un amico che è informato o un elettricista o un venditore di televisore amico chiedete a lui.

Alessandro Cavernicoli

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00