Anni fa, ho partecipato a un workshop teorico-pratico di Arteterapia, organizzato da una biblioteca della zona in cui abito.

L’arteterapia è una disciplina che attua interventi di aiuto e di sostegno alla persona grazie all’impiego della creatività.

Può essere definita come un percorso liberatorio e riabilitativo che utilizza il linguaggio visivo, perché - se le parole possono mentire o nascondere dei disagi a livello psicologico, - le immagini possono solo dire la verità: sono immediate e autentiche, e spesso sono in grado di raccontare il profondo di una persona.

Questa forma di riabilitazione viene oggi utilizzata soprattutto nei pazienti psichiatrici e per il sostegno di anziani (malati di Alzheimer e Parkinson), persone con disabilità o per aiutare chi fa uso di droghe o alcool.

L’evento a cui ho partecipato era rivolto a genitori, insegnanti, educatori e psicologi, ed era incentrato sull’importanza della creatività per i bambini. Ero da poco diventata mamma e mi stavo interessando a tutto ciò che poteva riguardare l’educazione dei più piccoli.

Ricordo che l’arteterapeuta ci parlò all’inizio dei diversi materiali creativi: matite, pastelli colorati, gessetti, tempere e colori ad olio. Ci spiegò poi che dovevamo fare un disegno che rappresentasse il momento che stavamo vivendo, se eravamo felici o tristi, e di scegliere il materiale che più ci piaceva usare indicando dall’altra parte quello che invece sentivamo meno affine.  In quell’occasione, ho riscoperto il piacere dell’uso dei colori a carboncino, che si possono sfumare, e ho trovato il loro utilizzo particolarmente rilassante.

I colori a tempera, invece, sono stati una scelta più sofferta per elaborare il mio disegno perché – da ciò che poi spiegò l’esperta – la tempera può facilmente sporcare ed è quindi una tecnica più impegnativa per rappresentare delle immagini.  

Nel complesso, con l’aiuto dell’esperta, io e gli altri partecipanti abbiamo capito come liberare sentimenti ed emozioni, riconoscendo noi stessi attraverso una traccia artistica e costruendo un benessere generale per il nostro “io”.

Simona Bagnoli

 

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00