Andrea Stella ha visto la sua vista cambiare in pochi minuti. Velista e imprenditore vicentino, laureato in giurisprudenza, si trovò come si dice nel posto sbagliato nel momento sbagliato.

Infatti venne colpito con tre pallottole da quattro ladri di auto: tre pallottole che vanno a colpire fegato, un polmone e il midollo spinale. Nei giorni e nei mesi che seguirono, tutto sembrava volgere al peggio: Andre avrebbe vissuto da quel momento in poi su una sedia a rotelle. Quella paura e quell' angoscia da fargli pensare al suicidio, certo era ancora vivo, ma la sua vita era cambiata. E ci volle un pò per capire che la vita andava comunque vissuta al meglio. Ed ora a 46 anni. la sua vita seppur diversa è intensa con quella voglia costante di riprendere il mare con la sua barca a vela.

Infatti nel 2003, venne costruita una nuova imbarcazione per le sue esigenze e da quì il passo successivo, la prima traversata atlantica con l’arrivo a Miami all’alba. Poi nel 2017 il viaggio da Miami a Venezia e dal segretario generale dell’Onu. 

L'idea più importante è stata far salire e condividere tutto questo con altre persone disabili che come lui sono sulla sedia a rotelle per vivere un'esperienza e per cercare di non abbattersi anche di fronte alle grandi difficoltà della vita. Nella barca, così come dev'essere nella società, tutti hanno una loro collocazione e vengono valorizzate le capacita di ognuno, in cui ognuno riesce a tirar fuori il meglio di sè.

Nel viaggio del 2017 da Miami a Venezia a bordo, ad ogni tappa c’era un ricambio di persone con disabilità. Sempre su questa scia è nata una collaborazione con la Marina militare italiana per un progetto in cui vengono portati in barca i figli disabili di tutti i dipendenti delle forze armate e i gruppi sportivi paralimpici della difesa.

Adesso in programma c'è un nuovo progetto, passata la pandemia e se tutto va bene, un nuovo viaggio che partirà il 14 luglio del 2023 in collaborazione con lo stato maggiore della Difesa nel quale verranno ospitati i gruppi paralimpici non solo italiani. Il viaggio sarà emozionante e lungo, durerà infatti ben due anni e vedrà 80 tappe. 

Una sfida sicuramente dura, ma al tempo stesso affascinante e che darà modo di aiutare molte persone. 

Tiziana Scotti

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00