In quest’ultimo anno di pandemia l’idea di Muni Sigona di realizzare un albergo gestito da “ragazzi speciali” si è concretizzata. Trattasi di un casale antico in c.da S. Filippo a Modica, ristrutturato ed adibito ad albergo fruibile anche ai diversamente abili, con una particolarità, gestito da ragazzi speciali (principalmente affetti da sindrome di down o autismo). Grazie a questa possibilità i ragazzi riescono ad “integrarsi” e trascorrere attivamente e in modo propositivo il “tempo”. Il plauso va a Muni e a tutti gli sponsor che hanno permesso che questo “sogno” si concretizzasse.  Purtroppo per via delle restrizioni anti-covid non si è potuta fare un’inaugurazione, ma adesso stanno iniziando le attività, dopo la prima fase di “prova” del funzionamento della casa-albergo gestita dai ragazzi speciali, andata benissimo, hanno  inizio dal mese di aprile sino ad ottobre una serie di attività, totalmente gratuite, ove possono partecipare anche parenti e amici insiemi ai ragazzi speciali.

 Riportiamo il comunicato stampa ove si presenta quest’iniziativa:

 “Modica (Rg), La casa di Toti vince EduCare. Un progetto per la vita.

Nuovo obiettivo raggiunto per La Casa di Toti: la Onlus modicana si è aggiudicata il bando “EduCare” del Dipartimento per le Politiche per la Famiglia finalizzato a sostenere progetti di educazione non formale e informale e attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza.

“Abilitiamo La Casa di Toti” è il nome del progetto vincitore e permetterà a circa cinquanta ragazzi della provincia di Ragusa dai 14 ai 25 anni tra ‘Speciali, siblings (sorelle e fratelli) e amici di essere inseriti in una serie di laboratori che si svolgeranno da metà aprile a metà ottobre tutti i pomeriggi nella nuova e bellissima struttura che sorge a Modica.

A dar man forte a Muni Sigona, ideatrice dell’albergo etico La casa di Toti, l’esperto Carmelo Cutrufello, instancabile progettista sempre al lavoro accanto a lei.

“Sono felice di questo successo”, afferma Muni Sigona che non poteva sperare in un battesimo migliore per l’albergo etico che subito dopo Pasqua aprirà: “finalmente abbiamo la data - aggiunge Muni - e sapere che tra le prime attività c’è questa serie di laboratori gratuiti rivolti al territorio mi riempie il cuore di gioia”. 

Si cercano dunque 50 ragazzi che verranno accolti dall’equipe degli esperti dello studio psicopedagogico Parentage coordinato da Valentina Genitori, Luana Ferlito, e Priscilla Mertoli. I laboratori presieduti a turno da operatori saranno coordinati da Andrea Pennisi e si svolgeranno dal lunedì al venerdì, tutti i pomeriggi e avranno la durata di circa due ore. Verranno attivati i seguenti laboratori:

“Cucina creativa dolce e salato”, “Il giardino e l’orto speciale”, “Grafica e pittura su tessuti”, “Musica d’insieme corporeo”, “Panificazione”, “Hotellerie e servizio ai tavoli” e “Fotografia”. 

Il laboratorio di cucina si articola in due grandi sotto laboratori che saranno dedicati alla preparazione di piatti della grande tradizione culinaria siciliana. Il salato e il dolce entrano a La casa di Toti e diventano sperimentazione ed esperienza a servizio di un futuro funzionamento dell’albergo etico. Gli Chef e i ragazzi si misureranno in una grande gara di cucina pronti a godere delle loro leccornie. La casa di Toti è dotata di una grande area da adibire ad orto. Questo laboratorio sarà l’occasione che i ragazzi avranno per sperimentare la meravigliosa arte del lavoro della terra. Disegnare la vita, darle forma e colore, sperimentare le linee che prendono forma nei colori della fantasia è lo spazio che ogni artista avrà a disposizione a Casa di Toti per dipingere la propria creatività. Non manca la musica. La musica che mette in circolo il movimento. Il movimento che mette in moto il battito della vita. Uno spazio del tutto particolare è dedicato a sua maestà il Pane. Un mondo da raccontare per gesti, arnesi e grandi profumi. I ragazzi della Casa di Toti non dimenticano di abitare in una struttura ricettiva aperta all’ospitalità turistica. Ecco perché si alleneranno in allegria in un laboratorio di Hotellerie a sperimentare i servizi che sono indispensabili in un albergo. La Fotografia è infine un modo per documentare e raccontare l’inizio di questo grande viaggio.  

Sono stati selezionati i tutor specializzati dal cuore grande.

Si cercano dunque 50 ragazzi che verranno selezionati dagli esperti dello studio Parentage. Gli interessati attraverso il sito www.lacasaditoti.it possono compilare la manifestazione di interesse e spedirla a [email protected]”.

È doveroso ringraziare chi parteciperà attivamente a questi progetti insieme ai ragazzi speciali.

P. S. foto libera

Nele Vernuccio 

 

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00