Le Paralimpiadi  sono ufficialmente finite, e con esse anche tutto quel che si è vissuto.  Si sono chiuse con questo bilancio le Paralimpiadi invernali di Pechino per la spedizione azzurra, che ha fatto meglio di due podi rispetto all'edizione di PyeongChang 2018.  Sette medaglie, di cui due ori, tre argenti e due bronzi. Protagonista assoluto Giacomo Bertagnolli, che in Cina è salito per quattro volte sul podio, conquistando due ori e altrettanti argenti. Anche Renè De Silvestro ha mandato in archivio le sue Paralimpiadi nel miglior modo possibile (o quasi). Con già un argento al collo nel gigante, il 25enne nativo di Sam Candido si è classificato al terzo posto nello slalom seduto maschile. Con questo risultato, l'Italia ha quindi concluso le Paralimpiadi invernali con l'11esima posizione nel medagliere. Complimenti a tutti gli atleti italiani che hanno partecipato alle Paralimpiadi di Pechino e un plauso particolare agli atleti che hanno gareggiato per le Fiamme Gialle: le loro prestazioni e le loro vittorie ci hanno regalato grandi emozioni. Lo ha dichiarato il ministro dell’Economia e delle Finanze,  al termine della XIII edizione dei Giochi Paralimpici invernali. Il bagliore sprigionato dal cuore di Shuey Rhon Rhon – che circonda il logo delle Paralimpiadi Invernali di Beijing 2022 – simboleggia l’amicizia, l’accoglienza, il coraggio e la perseveranza degli atleti Paralimpici: sentimenti che ispirano milioni di persone in tutto il mondo, ogni giorno.

Piero D.M.

 

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00