Se la pandemia ha messo alle strette la gran parte dei cittadini che ancora stanno subendo la crisi economica dovuta al Covid-19, il governo nell corso dell’anno passato ha ha messo in campo diverse misure a sostegno delle famiglie e dei cittadini meno abbienti come ad esempio l’assegno unico, il reddito di cittadinanza, il bonus bebè e quello per la tv, ma la novità importante è che per poter accedere a tutte queste e future agevolazioni si dovrà essere in possesso e presentare l’Isee aggiornato al 2022, indicando il proprio reddito dell’anno 2020.

Per i pochi che non lo sanno, ricordo che l’Isee, sta per Indicatore della Situazione Economica Equivalente e costituisce la principale fonte di accesso a determinate prestazioni sociali e tiene conto non soltanto dei redditi da lavoro o generati da investimenti delle persone appartenenti allo stesso nucleo familiare, ma anche del patrimonio immobiliare. Pertanto, sarà fondamentale la presentazione dell’Isee inquanto è lo strumento che viene e che verrà utilizzato per valutare se si possiedono i requisiti necessari per ottenere i bonus a cui si vuole chiedere.

Questo perchè? Indubbiamente è uno strumento utile e necessario per evitare tutti quelli che “furbescamente” ci provano anche se non possono (per il superamento del reddito), si evita una manomissione dei dati forniti e sarà quindi più pratico proprio perchè alcuni delle agevolazioni hanno un tetto massimo. Inoltre, fornire il proprio reddito aggiornato servirà non soltanto per richiedere le nuove agevolazioni, ma anche per il rinnovo di quelle che già si hanno. Ovviamente, per tutte le persone che non hanno l’Isee aggiornato dovranno sbrigarsi perchè ogni agevolazione ha una propria e specifica scadenza: ad esempio, per il reddito di cittadinanza la scadenza è il 31 gennaio 2022. Per quanti non fossero in possesso dell’Isee, per poterlo richiedere, ci si deve rivolgere all’Inps che ha preparato un modulo apposito, la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu), che dev’essere compilato con i propri dati anagrafici, reddituali e patrimoniali, con validità fino al 31 dicembre di ogni anno e il codice fiscale di tutti i componenti che fanno parte del nucleo familiare. Per completezza, dovete sapere che dal mese di gennaio è possibile chiedere il rinnovo e rivolgersi al Comune di appartenenza, al Caf o presso i patronati, oppure, se siete tecnologici, è possibile inviare collegandosi direttamente al sito ufficiale dell’Inps.

Tiziana Scotti

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00