Innanzitutto voglio ringraziare il personale per la celerità e l'efficienza del servizio, (ieri mi ha inoculato la seconda dose una giovane e bella dottoressa, mi è andata bene anche in questo..,).
Ecco la riflessione:
nell'attesa dei 15 minuti dopo aver fatto il vaccino, ho osservato le persone che avevano il turno dopo il mio. Davanti a me intuisco che ci sono un ragazzo ed una ragazza, un po' più grandi di me, completamente ciechi. Rifletto interiormente: non bisogna mai lamentarsi delle proprie condizioni poiché quando meno te l'aspetti trovi chi sta peggio di te, e comprendi nonostante tutto che sei fortunato e devi ringraziare ed essere grato per ciò che hai.
Quei due ragazzi vivevano con "normalità " la loro mancanza, ma ti chiedi cosa avrei fatto se avessi avuto questa problematica? So che anche voi vi chiedete come faccia io ad affrontare la mia mancanza con "normalità ", non vi so rispondere poiché oramai fa parte di me e neanche immagino come fosse stata la mia vita se non avessi avuto questa mancanza, però anch'io non riesco a comprendere come fanno quelli che hanno una mancanza diversa dalla mia. Ma sono sicuro che anche per loro è la "normalità " e neanche loro pensano a come fosse stata la loro vita senza quella mancanza.
Praticamente ognuno accetta le proprie mancanze, ma si chiede come faccia a convivere con quella mancanza. In un certo qualmodo vi è una comprensione e accettazione reciproca.
 
A proposito di vaccino, SOLTANTO PER I RAGAZZI ADOLESCENTI.
Non so se è stata una conseguenza che è accaduta soltanto a me. La seconda dose di pfizer mi ha provocato erezioni spontanee senza alcun motivo che le poteva causare. Non so se è accaduto anche ad altri, ma questa notte non è stato molto piacevole. Preciso che non ho avuto nessun altro sintomo .
 
Nele Vernuccio
 
P.S. foto libera
CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00