Giorgia Orsi ha 26 anni ed è una paziente oncologica invalida al 100% e date le sue condizioni di salute non può assolutamente mangiare al freddo. Nonostante ciò è stata cacciata dall'aula dell'Università di Pavia, in cui stava pranzando prima dell'inizio della lezione. Addirittura il personale ha minacciato di chiamare i Carabinieri se non si fosse allontanata e si sono giustificati affermando che si sono semplicemente limitati ad attenersi alle regole e tutto ciò dimostra un'insensibilità che non ci si aspettava. La studentessa è stata invitata dal personale a pranzare al bar, ma per Giorgia era comunque un problema in quanto ha difficoltà a mangiare panini o pizzette. Il caso esplode  dopo giorni di lamentele anche sui social da parte degli studenti dell'Università di Pavia che hanno richiesto al rettore, siccome l'inverno è alle porte, di poter pranzare nelle aule, non avendo intenzione di attendere la burocrazia e i tecnicismi. In favore della ragazza è intervenuto anche il Servizio assistenza ed integrazione studenti disabili dell'ateneo e i suoi colleghi che hanno lamentato al rettore la mancanza di spazi chiusi dove consumare i pasti. La cosa che è dispiaciuta di più alla studentessa è stato il fatto che il personale è sembrato non credere alla sua invalidità e questo è ancora più assurdo, siccome disabile non è solo chi sta su una sedia a rotelle o è cieco, ma questo la società fa ancora fatica a comprenderlo.

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00