Sicuramente la tecnologia sta facendo enormi passi in avanti ed anche se c’è stato il lockdown con tutto quello che ha comportato e anche se ancora siamo in una situazione di contagi, minori sicuramente ma ancora la pandemia è presente,da questo punto di vista la scienza tecnologica ha proseguito con il tentativo di aiutare in modo sempre più ottimale tutto quanto hanno determinate difficoltà o cmq alcune categorie.

Tra le tecnologie in essere, esistono le cosiddette intelligenze artificiali che possono contribuire fattivamente a migliorare la qualità di persone che soffrono e che hanno determinate difficoltà. Tra tutte queste un importante progetto è TEO, un robot che è in grado di comunicare attraverso la lingua dei segni, grazie agli scienziati della Robotics Lab, del dipartimento di Ingegneria e Automazione dei Sistemi alla UC3M. L’importanza di TEO sta nella perfetta coordinazione di mani, braccia e visione artificiale, in modo tale da garantire una precisione elevata di ogni movimento per consentire una giusta e precisa comunicazione in lingua dei segni, tanto che  ha ottenuto l’80% del gradimento delle persone che hanno provato a comunicare con il robot. Ovviamente, il robot sarà sempre più aggiornato, ma è positivo un aiuto e un contributo tecnologico di questo tipo.

Alessandro Cavernicoli

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00