Se oggi tramite le numerose applicazioni, parlo di quelli ufficiali ovviamente, ci sono moltissimi modi per vedere i film, a differenza, infatti, di diversi anni fa, quando le televisioni e i primi cellulari non andavano su internet, i film erano visibili solo attraverso i canali dati dalla televisione come rai, mediaset ed altri canali, anche locali, tuttavia, nonostante oramai queste applicazioni sono consolidate da qualche anno, rimane di fondo un problema che tocca una parte delle persone.

Infatti, se vedere un bel sembra essere un momento importante per tutti, che tutto sommato semplice,  ma in realtà non lo è. Ci sono delle categorie di persone o di spettatori che riscontrano limitazioni e difficoltà nel guardare un film e sto parlando delle persone con problemi uditivi. E' vero, voi direte, ci sono i sottitotili, ma, anche se le maggiori applicazioni stanno inserendo i titoli in un catalogo sempre più vasto, tuttavia non è per tutti i film.

Al di là, però, di questo discorso generico, a questa categora di persone, si può indicare una, diciamo, sottocategoria che riscontra ulteriori problemi anche con i sottotitoli e cioè i bambini, che hanno, naturalmente, problemi nel seguire i sottotitoli rispetto ad un adulto. Per cercare di migliorare questa situazione, qualcuno ha inventato una nuova applicazione che si chiama SignUp e che aiuta i bambini non udenti a vedere finalmente, senza problemi, un semplice film.

Ideata da una ragazza anglo-americana di 17 anni di nome Mariella Satow, che, a causa della pandemia dall’estate 2020è stata costretta a New York anche se originaria dell’Inghilterra. Durante quel periodo in cui si viveva per lo più isolati, Mariella ha cercato di imparare la lingua dei segni da sola e proprio da questa situazione ha potuto capire la limitatezza per un non udente nel riuscire a vedere un film, soprattutto per una fascia di pubblico più piccola. Da quì. appunto, l’idea di un’applicazione che potesse aiutare i bambini non udenti a guardare un film tranquillamente.

Tutta l'ideazione e la progettazione ci è voluta un anno circa e, per realizzarla, in modo più efficace, Mariella è stata affiancata sia dall’American Sign Language, ma anche dalla comunità di non udenti. Per il momento, questa applicazione funziona solo su Disney Plus, che però è tra le piattaforme più importanti e di riferimento per un bambino, in quanto lì ci sono i cartoni animati e i film maggiormente adatti a quel tipo di pubblico, ma il passo successivo, sarà quella di portare quest'applicazione anche su altre piattaforme come Netflix e Amazon Prime.  

Alessandro Cavernicoli

CONTATTACI
SEDE LEGALE

Via S. Quirico 264, int. 2 - 50013 Campi Bisenzio (Firenze)

TELEFONO

(+39) 055 360 562

ORARI

Lun - Ven / 9:00 - 18:00